Pfas nell'agone del lago di Garda, Vincenzo Cordiano: «Se ne vieti la pesca»

Il medico vicentino, da sempre in prima linea nella lotta all'inquinamento da Pfas, cita uno studio che ha trovato concentrazioni di sostanze inquinanti negli agoni pescati nei principali laghi del Nord Italia

Pesci (Foto di repertorio)

A quando il divieto di consumo dell'agone nel lago di Garda?

Se lo domanda Vincenzo Cordiano, medico vicentino da sempre in prima linea nella lotta all'inquinamento da Pfas. E se lo chiede proprio per le elevate concentrazioni di queste sostanze inquinanti che si troverebbero nei pesci dei principali laghi del Nord Italia. «Uno studio recente ha esaminato campioni di agoni pescati nei laghi di Garda, Iseo, Como, Maggiore e Mergozzo - scrive Cordiano sul suo blog - Gli autori dello studio hanno cercato una ventina di Pfas e li hanno trovati. Soprattutto negli agoni pescati nel lago Maggiore, le concentrazioni di Pfos sono risultate preoccupanti, fino a 16,6 nanogrammi per grammo (ng/g) di filetto». Il medico ha poi aggiunto che «nei campioni provenienti dal Garda c'erano concentrazioni intermedie, fra l'1,7 e i 4,8 ng/g».

Lo studio citato da Cordiano si è inoltre concentrato su una parte dei pesci, il filetto. «Se avessero usato il pesce intero - scrive il medico - le concentrazioni di Pfos, che si accumula molto di più nel fegato e nelle visceri rispetto ai muscoli dei pesci, sarebbero probabilmente risultate molto più alte».

Altri studi italiani avevano trovato in precedenza elevate concentrazioni di Pfos in atri tipi di pesce dei laghi del Nord Italia (anguille del lago Garda, persico reale dei laghi di Varese e Maggiore, lavarello del lago Maggiore) - conclude Vincenzo Cordiano - senza parlare delle anguille di Comacchio, dei mitili del mare Adriatico e di numerose altre specie animali marini e terrestri.
È evidente che le autorità dovrebbero vietare immediatamente la pesca nei laghi contaminati e il consumo del pescato come sola misura in grado di difendere la salute pubblica dai Pfas.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Evviva quindi c'è la stiamo bevendo anche nel centro di Verona o i veleni sono volati sopra la città e caduti nel lago di Garda per opera dello spirito santo?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fugge sulla Transpolesana e getta 100mila euro di cocaina dal finestrino: arrestato

  • Cronaca

    Sprovvisto di biglietto sul treno aggredisce i controllori e ferisce due agenti della polfer

  • Cronaca

    Furgone a fuoco nella notte, paura in città: incendio domato dai pompieri

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 19 al 22 aprile 2019

I più letti della settimana

  • Sul treno, si abbassa la zip e si masturba davanti ad una giovane: denunciato

  • Tragico incidente agricolo nel Veronese: morto un uomo di 30 anni

  • Ricerche concluse a Legnago: trovato il cadavere della 29enne Natasha Chokobok

  • Donna vuole suicidarsi e si butta dal ponte, ma precipita sul terreno

  • Schianto fatale in A4: auto esce di strada all'altezza di Caldiero, morto un uomo

  • Provoca incidente mortale a Cerea, giovane patteggia la condanna

Torna su
VeronaSera è in caricamento