C'è Hellas Verona - Bologna e scatta piano straordinario della viabilità

Impegnati più di trenta agenti ed ufficiali della polizia locale. Presidi in zona stadio già dal pomeriggio, per evitare la sosta selvaggia

Bentegodi (Foto di repertorio)

Questa sera, 25 agosto, Chievo Verona ed Hellas Verona cominciano i loro campionati. Il Chievo in Serie B sarà ospite del Perugia, mentre l'Hellas è tornato in Serie A ed ospita allo stadio Bentegodi il Bologna.

Dal capoluogo bolognese è atteso l'arrivo di oltre 2.500 tifosi rossoblu, che arriveranno a Verona passando per l'Autobrennero e quindi dovranno uscire al casello di Verona Nord per accedere esclusivamente ai parcheggi del Palasport.
La polizia locale scaligera ha attivato un piano straordinario della viabilità, che vedrà impegnati più di trenta agenti ed ufficiali, con presidi, in zona stadio, già dal pomeriggio, per evitare la sosta selvaggia nell'area di prefiltraggio e filtraggio dei tifosi e lungo la bretella tra l'impianto sportivo e la Tangenziale Nord.
L'invito ai tifosi veronesi che vogliono recarsi alla partita è quello di spostarsi a piedi oppure di utilizzare i mezzi pubblici o le due ruote, lasciando l'auto fuori dal quartiere. Nell'area dello stadio sarà comunque consentito l'accesso ai mezzi pubblici, alle auto al servizio di persone invalide ed ai residenti.

Una volta esauriti i parcheggi, le strade attorno allo stadio ed all'uscita della Tangenziale Nord verranno chiuse ed i veicoli verranno deviati in piazzale Guardini ed in via Città di Nimes. A tutela dei residenti e della viabilità della zona saranno utilizzati anche carri attrezzi, per la rimozione immediata dei veicoli che intralciano o possono creare pericolo.

Durante lo scorso campionato, per le partite casalinghe di Hellas Verona e Chievo, sono stati sanzionati complessivamente 2.084 veicoli con 67 rimozioni.

Inoltre, controlli saranno effettuati sul corretto utilizzo dei pass disabili e sull'esatto posizionamento dei banchi autorizzati, anche nella nuova area di via Frà Giocondo, sui loro orari di apertura e chiusura.
E ci sarà anche massima attenzione sul fenomeno del bagarinaggio. Con le nuove norme del Decreto Sicurezza Bis, i trasgressori che vendono biglietti in maniera non autorizzata, sia fisicamente che online, possono essere sanzionati con multe da 2.500 ai 10.000 euro.
Infine, oltre al sistema di videosorveglianza dello stadio, saranno attive nella zona altre quaranta telecamere, che permetteranno il controllo in tempo reale della polizia locale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento