Giro d'Italia a Verona. Provvedimenti viabilistici e 9 mila posti gratuiti in Arena

Sul sito del Comune scaligero è possibile prenotare uno dei posti a disposizione. Verranno inoltre attivati dei servizi specifici e delle precise modifiche alla viabilità, per garantire il regolare svolgimento della corsa rosa

Il trofeo esposto in Gran Guardia

Un logo dedicato, viabilità modificata su tutto il tracciato di gara e 9 mila posti gratuiti in Arena per assistere alla premiazione. Queste le principali novità per l’appuntamento finale del Giro d’Italia in programma a Verona il prossimo 2 giugno.

La cronometro individuale, realizzata su un tracciato cittadino di 17 chilometri, si svolge per ampi tratti sul circuito delle Torricelle, per poi chiudersi con il cronometraggio finale in piazza Brà e la premiazione in Arena.

Per assistere alla passerella degli atleti e all’incoronazione del vincitore all’interno dell’Anfiteatro, dal 22 maggio fino a sabato 1 giugno, è possibile prenotare gratuitamente dal sito del Comune uno dei 9 mila posti disponibili.

Simbolo dell’importante appuntamento, realizzato dalla Fiera in collaborazione con il Comune, un logo personalizzato raffigurante un’Arena stilizzata parzialmente in rosa che poggia su una corona di bicicletta.

Importante, anche sul fronte della viabilità e sicurezza, lo sforzo organizzativo messo in campo per garantire il controllo di tutto il circuito di gara. Presenti per il coordinamento della manifestazione, 120 agenti della Polizia municipale e 130 tra militari e volontari della protezione civile.

Una grande macchina organizzativa che, oltre a Fiera e Comune, per l’organizzazione e gestione di servizi ed eventi vede il coinvolgimento delle società Agsm, Agec, Amia, Acque Veronesi e Atv.

Il logo e le informazioni sulla viabilità sono state presentate mercoledì mattina dal sindaco e dall’assessore allo Sport insieme al presidente e direttore della Fiera Maurizio Danese e Giovanni Mantovani.
Presenti in conferenza i presidenti di Amt Francesco Barini, di Amia Bruno Tacchella e di Agec Roberto Niccolai e per Acque Veronesi Mirko Corrà. 

«Ci stiamo avvicinando ad un appuntamento unico e straordinario – sottolinea il sindaco –, che avrà un fortissimo impatto sulla visibilità della città. Per un’intera giornata la nostra città, con i suoi luoghi più suggestivi, sarà ripresa dalla telecamere di tutto il mondo, al centro di una grande festa dello sport internazionale. Un evento giunto a Verona anche grazie alle importanti sinergie portate avanti con la Regione Veneto, nella figura del presidente Zaia, che hanno consentito lo sviluppo di tutta una serie di tappe sul nostro territorio e della straordinaria finale in piazza Brà, con premiazione in Arena. Un appuntamento speciale nello splendido scenario del nostro Anfiteatro, a cui potranno partecipare gratuitamente 9 mila appassionati che, da oggi, potranno richiedere l’accesso direttamente dal sito del Comune. Infine, vista la particolare importanza dell’evento, che si realizza in concomitanza con i festeggiamenti della Festa della Repubblica, saranno attivati sulla città, a partire dal 1° di giugno, un’ampia serie di provvedimenti, volti a garantire sia la sicurezza che la regolarità della mobilità cittadina anche durante la gara».

«La città ha compreso il grandissimo valore di questo evento e sta rispondendo al meglio – spiega l’assessore allo Sport –. Un bellissimo esempio di cosa significa fare sistema e, soprattutto, lavorare insieme per dare la massima visibilità a Verona in un’occasione sportiva unica nel suo genere».

«Un grande appuntamento per la città – dichiara il presidente Danese –, per il quale si sono rafforzati i legami di collaborazione tra istituzioni, città e provincia, in un’ottica di marketing territoriale del “sistema Verona” per il quale la Fiera genera un indotto di circa un miliardo di euro all’anno. Con il Giro d’Italia si dà impulso al CosmoBike Show che, nel nuovo format consumer di festival nazionale della bici di febbraio, ci ha visto già collaborare con successo con RCS e Gazzetta dello Sport, raggiungendo in un fine settimana 32mila visitatori».

CARTONATO_A4_GIRO_D_ITALIA-2

PRINCIPALI SERVIZI ATTIVATI

Amt e Atv il 2 giugno metteranno a disposizione delle navette gratuite che dal parcheggio allo Stadio, adibito alla sosta dei pullman, porteranno l’utenza fino al centro.

Per tutta la durata dell’evento, infatti, il parcheggio Centro resterà precluso al parcheggio dei bus per evitare un’eccessiva viabilità in quella parte della città.

Due i percorsi effettuati dalle navette: da Park Stadio a Corso Porta Nuova (fermata di fronte alla Camera di Commercio); dalla Fiera a Corso Porta Nuova (fermata di fronte alla Camera di Commercio). Collegamenti disponibili dalle 10.30 alle 14 ogni 20 minuti; dalle 14 alle 18, ogni 40 minuti; dalle 18 alle 20, ogni 20 minuti.
Per il parcheggio delle auto sarà messo a disposizione dalla Fiera il parcheggio P3, con una tariffa di 5 euro per l’intera giornata. Un servizio di bus navetta (attivato dal Comune) collegherà il centro città alla Fiera, con fermata davanti alle Gallerie mercatali.

PROVVEDIMENTI VIABILISTICI

DIVIETI DI SOSTA CON RIMOZIONE

È istituito il divieto di sosta con rimozione di tutti i veicoli, compresi cicli e motocicli: dalle ore 7 di sabato 1 alle ore 24 di domenica 2 giugno, in via Scopoli e viale della Fiera; dalle ore 20 di sabato alle 24 di domenica 2 giugno, via Scopoli, viale della Fiera, viale del Piave, piazzale Porta Nuova, corso Porta Nuova, circonvallazione Raggio di Sole, via del Fante, via dei Montecchi, lungadige Capuleti, Ponte Aleardi, lungadige Porta Vittoria, viale dei Partigiani, via Torbido, via Bassetti, via Barana, via Caroto, via Torricelle, via S. Giuliana, viale Dei Colli, via Marsala, via I. Nievo, via D’Annunzio, lungadige Matteotti, ponte Della Vittoria, via Diaz, corso Cavour, corso Castelvecchio, stradone Porta Palio, via Scalzi, piazzetta S. Spirito, via della Valverde, piazza Pradaval, corso Porta Nuova dall'incrocio con via Paglieri a piazza Bra, piazza Bra; dalle ore 00.00 alle 24 di domenica, in via Pallone (area parcheggio sotto le mura), piazza Mura Gallieno (compreso marciapiede davanti 1^ Circoscrizione), via Dietro Anfiteatro, Interrato Torre Pentagona; dalle ore 8 alle 18 di domenica, in via Giolfino (lato civici dispari e pari da 20 metri prima a 20 metri dopo la curva in prossimità del civico 14).

DIVIETI DI TRANSITO E OBBLIGO DI SVOLTA

È istituito il divieto di transito dalle ore 7 di sabato 1 alle 24 di domenica 2 giugno, in via Scopoli e viale della Fiera; dalle ore 8 di sabato alle 24 di domenica, e comunque fino al termine delle esigenze, in piazza Bra, via degli Alpini, corso Porta Nuova (tra piazza Bra e via dei Mutilati); dalle ore 9 alle 18 di domenica, è vietato il transito dei pedoni e dei veicoli (compresi motocicli, ciclomotori e biciclette), eccetto i mezzi di pronto intervento e soccorso, delle Forze di Polizia, della Polizia Municipale e dei mezzi dell’organizzazione, via Scopoli, viale della Fiera, viale del Piave, piazzale Porta Nuova, corso Porta Nuova, circonvallazione Raggio di Sole, via del Fante, via dei Montecchi, lungadige Capuleti, Ponte Aleardi, lungadige Porta Vittoria, viale dei Partigiani, via Torbido, via Bassetti, via Barana, via Caroto, via Torricelle, via S. Giuliana, viale Dei Colli, via Marsala, via I. Nievo, via D’Annunzio, lungadige Matteotti, ponte Della Vittoria, via Diaz, corso Cavour, corso Castelvecchio, stradone Porta Palio, via Scalzi, piazzetta S. Spirito, via della Valverde, piazza Pradaval, corso Porta Nuova dall'incrocio con via Paglieri a piazza Bra, piazza Bra.

Su via Torbido e area Cimitero Monumentale, dalle ore 8 alle 18 del 2 giugno viene istituito il senso unico di circolazione in lungadige Galtarossa, nel tratto e con direzione da ponte Aleardi a via Campo Marzo.

Dalle ore 8 dell'1 giugno alle ore 24 del 2 giugno, l'area di sosta Taxi, viene spostata in Corso Porta Nuova, lato Giardini Pradaval.

Dalle ore 12 alle ore 13 sarà data la possibilità ai veicoli di accedere ed uscire dalla città. Dopo questo orario, durante la gara, i veicoli e i pedoni non potranno immettersi nel percorso interessato dal transito dei concorrenti né attraversare la strada.
Dalle ore 9 alle 18 di domenica sono istituiti sensi unici e obblighi di svolta in prossimità del percorso di gara. La Polizia Locale e le Forze di Polizia hanno la facoltà di vietare o consentire il transito e/o la sosta dei veicoli in deroga alla normativa in atto, nel caso e per il tempo in cui particolari esigenze lo richiedano.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa? Ecco la guida che vi aiuterà a liberarvene

  • Must have moda estate 2019: i consigli dell'esperto

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

  • I 7 "must have" dell'estate 2019

I più letti della settimana

  • Cade dalla bici dopo essere arrivato al lavoro e muore davanti al padre

  • Rientra in hotel ubriaco, sbaglia stanza e picchia l'uomo che la occupa

  • Strano viavai da un bar, scatta il blitz: trovata della cocaina, 46enne arrestata

  • Si guasta l'auto e viene investito: un morto e un ferito a Verona dopo l'incidente sulla T4-T9

  • Shopping a prezzi ribassati, arrivano i saldi estivi: quando iniziano a Verona e consigli utili

  • In Veneto ci sono 73.812 inadempienti all'obbligo vaccinale, Burioni: «Terrorizzante»

Torna su
VeronaSera è in caricamento