Grande Fratello, Fabio Testi eliminato, ripescato e a rischio squalifica

L'attore veronese è il primo escluso dalla casa, ma non esce dal programma perché è stato accolto nel Privè. Una sua frase definita sessista potrebbe però costargli caro

 

Rischia di essere più breve del previsto l'avventura dell'attore veronese Fabio Testi nell'edizione del Grande Fratello Vip cominciata ieri, 8 gennaio. 

Nella prima puntata è stato deciso che un uomo doveva uscire dalla casa del Grande Fratello e a sceglierlo dovevano essere le donne. Le partecipanti hanno scelto Testi che quindi è uscito dalla casa, ma a sorpresa è rimasto in gioco. Il conduttore del programma, Alfonso Signorini, ha infatti indicato all'attore originario di Peschiera del Garda un nuovo ambiente della casa, chiamato Privè. Entrato nel nuovo spazio, Fabio Testi ha scoperto che la sua partecipazione sarebbe continuata in compagnia di alcuni concorrenti delle prime edizioni del Grande Fratello.

Ma allora perché Testi è ancora a rischio? È una sua frase, giudicata sessista, ad aver fatto pendere sulla sua testa la spada di Damocle della squalifica. Testi, infatti, nel Privè ha detto che le donne lo avevano eliminato «perché avevano paura di essere violentate». Una battuta che ha fatto ridere gli altri partecipanti, ma che all'esterno del Grande Fratello ha scatenato polemiche che potrebbero costare caro all'attore veronese.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento