Tra dialogo e polemiche, in un convegno a Verona gli incontri di Almirante e Berlinguer

«È un modo per lanciare un segnale di serio confronto che può servire anche alla nostra città», spiega il presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio. Ma sull'intitolazione di una via cittadina all'ex segretario Msi interviene Michele Bertucco: «La proposta è divisiva»

Il presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio con il libro scritto dal giornalista Antonio Padellaro "Il gesto di Almirante e Berlinguer"

Almirante e Berlinguer negli anni ’70, cioè in uno dei periodi più difficili della nostra Repubblica, ebbero vari incontri segreti. Da questo dialogo, tra due leader di mondi politici molto distanti, il giornalista Antonio Padellaro ha tratto il libro “Il gesto di Almirante e Berlinguer”. I retroscena di quegli appuntamenti, rimasti per lungo tempo sconosciuti, saranno raccontati durante il convegno “Gli incontri tra Almirante e Berlinguer e l’importanza del dialogo tra avversari” che il Consiglio comunale ha organizzato venerdì 15 novembre, alle 17.30, a palazzo Barbieri. All’appuntamento saranno presenti il sindaco Federico Sboarina, il presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio, l’autore del libro Antonio Padellaro e Massimo Magliaro, addetto stampa di Almirante.

«È una importante occasione – ha detto il presidente del Consiglio comunale di Verona Ciro Maschio – per conoscere una bella pagina della storia del dopoguerra italiano. Due tra i maggiori leader del nostro Paese, in un periodo davvero critico, agirono al di sopra delle proprie ideologie e misero al primo posto il senso dello Stato e delle Istituzioni. Credo che sia un messaggio molto attuale visto che, oggi, la classe politica preferisce al dialogo, la demonizzazione, lo screditamento e l’odio per l’avversario. È un modo per lanciare un segnale di serio confronto che può servire anche alla nostra città».

La polemica sulla via intitolata a Giorgio Almirante

La figura di Giorgio Almirante era stata già al centro del dibattitto politico locale lo scorso marzo, quando venne discussa ed approvata la mozione presentata proprio dal consigliere Ciro Maschio per l'intitolazione di una via cittadina allo stesso Almirante. Negli scorsi giorni su questo argomento era intervenuto il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco, il quale in una nota scriveva: «Martedì la commissione toponomastica ha espresso parere favorevole all’istituzione di una via della città dedicata a Giorgio Almirante con il voto contrario dei rappresentanti dell’Università di Verona. A conferma che la proposta è divisiva, - ha quindi specificato Bertucco - la commissione ne è uscita spaccata: i due rappresentanti nominati dall’università hanno votato contro. A favore i rappresentanti degli ordini professionali e i tre rappresentanti del Comune. L’esito della seduta puzza fortemente di voto politico anche perché la Deputazione di Storia Patria aveva bocciato la proposta ritenendola suscettibile di apologia del fascismo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

  • Tamponamento tra auto e tir, sei feriti: uno è grave. Coinvolti due bambini

Torna su
VeronaSera è in caricamento