I giardini ex-Nani diventano spazio aperto alla comunità con eventi serali grazie a D-Hub

Ass. Marco Padovani: «Una proposta di collaborazione che il Comune non poteva rifiutare»

La preparazione del cinema all'aperto ai giardini dell'ex Nani in via XX Settembre a Verona

D’ora in poi chiamarlo giardino sarà riduttivo. Il parco dell’ex Nani, all’interno di Palazzo Bocca Trezza in via XX Settembre, si apre infatti alla città con una serie di eventi e iniziative anche durante la sera, rivolte a tutti e in particolare ai residenti di Veronetta. Cinema all’aperto, teatro per ragazzi, concerti, laboratori per famiglie. Sono solo alcune delle iniziative già in programma ai giardini, che prenderanno il via in agosto per poi essere calendarizzate con regolarità dal mese di settembre.

Si prospetta quindi un autunno denso di opportunità per i cittadini che vogliono vivere appieno questa zona della città, contribuendo con la loro partecipazione a renderla un luogo di incontro, aggregazione e crescita culturale. Un’offerta possibile grazie all’attività dell’associazione D-HUB, che già dal 2016 si occupa della cura del parco, e al nuovo patto di sussidiarietà siglato nei giorni scorsi con il Comune, nell’ottica di far vivere la città come "bene comune".

Se fino ad oggi, infatti, l’associazione era già impegnata a tenere aperto il parco durante il giorno e a tenerlo pulito, con il nuovo accordo la possibilità di organizzare eventi si amplia anche alla  sera e nei giorni festivi. Un’occasione non da poco per l’associazione, presieduta da Maria Antonietta Bergamasco, che ha come obiettivo creare una rete tra enti e privati cittadini perché il parco diventi un luogo di incontro e di scambio, da vivere nella quotidianità, aperto alla comunità di Veronetta ma anche fuori dalle mura, con iniziative semplici e utili, per bambini, famiglie e anziani.

Il calendario degli eventi è work in progress, con agosto che farà da mese-prova per arrivare a settembre con il programma definitivo. Già fissati tre giorni di laboratori per famiglie, una sera dedicata al cinema all’aperto ed una al teatro per ragazzi. Si lavora anche per aprire il parco durante la pausa pranzo e ad organizzare delle cene tra i residenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Una proposta di collaborazione che il Comune non poteva rifiutare. – afferma l’assessore al Decentramento Marco Padovani - Già da qualche anno i volontari di D-HUB si impegnano con passione alla cura dell’area verde, permettendo ai cittadini di fruirla durante le ore del giorno. Il nuovo patto va invece nella direzione di valorizzare ancora di più l’area, sfruttandone appieno le potenzialità di giardino storico all’aperto. Un’iniziativa in linea anche con la volontà dell’amministrazione di portare sempre più iniziative ed eventi in tutti i quartieri, decentrandoli dal centro storico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento