Coronavirus, Sboarina: «Rispettando le regole usciremo dall'emergenza»

Il sindaco di Verona e gli altri primi cittadini della provincia si sono aggiornati sulla situazione insieme al prefetto. Importante per tutti è il sensibilizzare i gestori degli locali pubblici sull'applicazione delle norme

Federico Sboarina (Fermo immagine video Facebook)

Ribadire il messaggio, soprattutto ai giovani, per cui è fondamentale rispettare la distanza di almeno un metro tra le persone, evitare gli assembramenti e sensibilizzare i gestori degli esercizi pubblici nell'applicazione della norma. Sono queste le azioni che il prefetto e i 98 sindaci veronesi hanno condiviso, questa mattina, 9 marzo, nella videoconferenza di aggiornamento sulle misure stabilite dal decreto governativo dell'8 marzo.

Il decreto della Presidenza del Consiglio pone in capo ai gestori dei locali l'applicazione della norma che prescrive il rispetto della distanza. Il prefetto, cui è demandato il monitoraggio dell’attuazione, ha incaricato le forze dell’ordine, comprese le polizie locali, della vigilanza attiva. Nel caso gli agenti verificassero la mancata applicazione della distanza di sicurezza si attuerà la sospensione immediata dell’attività del locale, per consentire il ripristino di quanto previsto dalla legge.

La riunione di questa mattina ha inoltre confermato la libera circolazione delle merci da e verso le zone rosse e la possibilità di spostamento per i lavoratori verso le stesse aree. Ribadita anche la libertà di movimento per le persone delle zone rosse, per motivi di necessità e di salute. Sul portale del Ministero degli Interni è possibile trovare l'apposita autocertificazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La comunicazione ai ragazzi è particolarmente importante - ha commentato il sindaco di Verona Federico Sboarina - L'obiettivo di noi sindaci è di raggiungerli con messaggi corretti, nel rispetto delle misure che ci vengono chieste, evitando cioè assembramenti e mantenendo le distanze di sicurezza tra le persone. Sono semplici regole, meglio le applichiamo e prima usciamo da questa situazione. Il nostro primo obiettivo è la tutela della salute dei cittadini e il contenimento del contagio. Tutti possiamo fare del nostro meglio per limitarlo e insieme supereremo questa emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento