Il prestigioso "Premio Giulietta 2019" alla direttrice del Museo dell’Auto Silvia Nicolis

Il riconoscimento celebra le eccellenze imprenditoriali e manageriali veronesi

Museo Nicolis Jon Shirley e Silvia Nicolis - ph. Museo NIcolis

Venerdì 31 maggio, alle ore 19.00, sotto il balcone di Giulietta in via Cappello a Verona, sarà consegnato a Silvia Nicolis, quale eccellenza del tessuto imprenditoriale e manageriale veronese, il "Premio Giulietta 2019". Silvia Nicolis, presidente del “Museo dell’Auto, della Tecnica e della Meccanica” di Villafranca di Verona, riceverà il prezioso Trofeo Giulietta come riconoscimento alla donna e alla carriera. Verrà insignita del prezioso titolo durante la cerimonia ufficiale di premiazione con la consegna della statuetta dell'eroina shakespeariana, simbolo del noto trofeo cesellato dallo scultore Felice Naalin.

Il Premio Giulietta è nato nel 1991 con lo scopo di conferire un pubblico riconoscimento ai personaggi femminili che si sono distinti nel proprio campo, grazie all'impegno professionale e alla passione dimostrata. Il Comitato del Premio Giulietta 2019 ha scelto di insignire l’imprenditrice Silvia Nicolis per essersi affermata nel panorama prima veronese e poi internazionale con solida professionalità manageriale per la conduzione della propria attività imprenditoriale, con particolare riferimento all’attività del prestigioso Museo Nicolis. Silvia Nicolis, ha saputo infatti conciliare l’attività industriale con l’impegno nel Museo assumendone la direzione sin dalla sua fondazione nel 2000, facendolo diventare un’impresa culturale di eccellenza, destinata a far conoscere nel mondo la tradizione produttiva italiana della meccanica e la vocazione per l’arte e la bellezza.

Oggi il suo nome si aggiunge alla galleria di donne straordinarie che, a partire dal 1991, hanno ricevuto il Premio Giulietta: Carla Fracci, Silvana Giacobini, Mariele Ventre, Manuela Di Centa, Cecilia Gasdia, Anna Fendi, Tiziana Ferrario, Paola Pezzo, Moira Orfei, Alda Merini, Licia Colò, Gigliola Cinquetti, Federica Pellegrini, Katia Ricciarelli, Sara Simeoni, Maria Giovanna Elmi, Sofia Righetti, Maurisa Laurito, Carolina Kostner e, infine, Sabrina Simoni. Il Premio Giulietta gode del patrocinio del Comune di Verona ed è presentato da Sara Tabacchiera.

Nel corso della cerimonia sarà consegnato anche il Premio Speciale Maria Callas, patrocinato dal Comune di Soave, istituito per evidenziare voci emergenti nel campo della musica all'interno del panorama italiano. Il Premio Maria Callas 2019 è stato conferito al Piccolo Coro della Basilica di Santa Teresa di Verona. Nato nel 1996 per animare in Parrocchia la messa dei bambini la domenica mattina, è diretto fin dall’inizio da Daniela Pavan e accompagnato da musicisti che suonano la chitarra. Talvolta supporta la corale degli adulti per quanto riguarda esecuzioni di canti.

È nato come coro misto di voci bianche, ora è un coro femminile. È composto da circa 12 elementi di età dai 6 ai 22 anni perché col passare del tempo alcune delle prime coriste sono rimaste facendo innalzare l’età media degli elementi. Il coro esegue canzoni di musica sacra e popolare di vari paesi del mondo, musica classica a una o più voci e ha partecipato a concerti a Verona e in provincia in occasione di manifestazioni di vario genere. E’stato spesso richiesto per animare celebrazioni di matrimoni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Una fatale distrazione potrebbe aver spezzato la vita del 27enne in A22

  • Razzismo in un B&B di Verona, il gestore si scusa: «Parole mal pesate»

Torna su
VeronaSera è in caricamento