Verona-Rovigo, portate in Regione le firme raccolte per migliorare la tratta

I promotori della petizione "Ci scusiamo per il disagio" toccheranno le stazioni della linea ferroviaria fino a Chioggia e poi proseguiranno fino a Venezia

La partenza da Verona Porta Nuova (Foto Facebook - Ci Scusiamo per il Disagio)

Sono partiti questa mattina, 12 maggio, dalla stazione di Verona Porta Nuova i promotori della petizione "Ci scusiamo per il disagio", una raccolta firme per chiedere un miglioramento del trasporto ferroviario sulla linea Verona-Rovigo-Chioggia. Si tratta dell'ultimo viaggio di questa petizione che oggi toccherà le stazioni ferroviare della linea e poi continuerà fino a Venezia dove le firme raccolte (circa 5.000) saranno consegnate alla Regione Veneto. Il viaggio di oggi serve ai promotori per ringraziare che li ha aiutati e per incontrare ancora pendolari o semplici viaggiatori a cui chiedere suggerimenti su come migliorare la tratta. 

La fase materiale di raccolta firme è terminata la settimana scorsa (anche se continua online qui) ed è durata circa 6 mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbiamo cominciato a dicembre dello scorso anno - raccontano su Facebook - continuando a girare tra le persone nonostante la nebbia, il freddo e il gelo. Siamo andati nei bar, nei negozi, tra le associazioni, abbiamo parlato con i comitati dei pendolari, con chi prende il treno, con chi preferisce la bici, con chi vorrebbe prendere il treno ma non riesce. Tutto ciò ci ha dato modo di conoscere un sacco di persone, di raccogliere consigli, suggerimenti, dritte e pure qualche insulto (che accettiamo sempre con il sorriso). Grazie a tutti i circoli del Partito Democratico che si sono impegnati per darci una mano, grazie al Partito Democratico Badia Polesine per essersi fatto primo promotore dell'iniziativa, grazie ai consiglieri regionali Graziano Azzalin e Orietta Salemi per la disponibilità e l'aiuto, grazie agli onorevoli Diego Crivellari, Damiano Zoffoli e Diego Zardini per il supporto datoci. Ma, soprattutto, grazie a tutti coloro che hanno firmato, la vera forza e spinta di questo progetto. Non pensate che sia finita qui però, siamo solo a metà dell'opera.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Torna su
VeronaSera è in caricamento