Un nuovo casello per dare il via alla rivoluzione della viabilità a Verona sud

Autostrada A4 ha presentato all'amministrazione comunale i progetti per l'area: «Sono state presentate soluzioni di intervento che consentiranno un cambiamento radicale sulla viabilità», ha detto il sindaco Sboarina

Il casello di Verona sud - Foto GoogleMaps

La futura viabilità di Verona Sud al centro delle proposte preliminari presentate venerdì al Comune da Autostrada A4 nell’ambito del progetto di realizzazione del nuovo casello autostradale. Cuore di tutte le soluzioni d’intervento sono le opere definite dall'amministrazione ‘invariabili’, ossia fondamentali ed indiscutibili, che porteranno alla realizzazione dei collegamenti al nuovo casello. Saranno connesse con l'A4 le tangenziali cittadine; la Variante alla Statale 12 con lo svincolo dell'Alpo; lo snodo viabilistico alla Marangona, con un accesso veloce alla nuova Caserma dei Vigili del Fuoco; la rimodulazione della viabilità con il tracciato Sud del Filobus e il collegamento da e per il parcheggio scambiatore e il deposito mezzi pubblici alla Genovesa.

Obiettivo finale di Gruppo A4 Holding e Comune, la realizzazione per Verona Sud di un sistema di viabilità compatibile con gli sviluppi urbani del territorio e le necessità della cittadinanza.

Sulle proposte, ora all’esame del Comune, sono intervenuti il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alla Viabilità e Traffico Luca Zanotto.

«Un passo fondamentale per Verona Sud – dichiara il sindaco Sboarina –. Ringrazio A4 per la velocità con cui ha definito i progetti. Sono state presentate soluzioni di intervento che consentiranno un cambiamento radicale sulla viabilità, con una forte riduzione del traffico quotidiano che si crea oggi nell’accesso alla tangenziale da via Forte Tomba verso Ca’ di David. Il cambiamento è in atto. Siamo al via di una grande opera, che offrirà nuovi accessi e vie di transito direttamente in tangenziale. Abbiamo ora un quadro complessivo su urbanistica e viabilità, due nodi imprescindibili per portare avanti uno sviluppo omogeneo della città ed offrire una svolta concreta alla crescita di questa zona».

«Nell'area della Genovesa – sottolinea l’assessore Zanotto – si gioca una partita importante per il futuro dei trasporti della città di Verona. Si sta già lavorando per il deposito della Filovia e di tutto il trasporto pubblico veronese. Inoltre, sempre lì, sarà realizzato il parcheggio scambiatore da 3000 posti, che diverrà un snodo fondamentale di interscambio per la sosta degli utenti che arriveranno da fuori. Tra i punti ‘invariabili’, presenti in tutte le soluzioni di Autostrada A4: l’allacciamento diretto alla tangenziale, con rotatorie interne, per l’autostrada e per il parcheggio scambiatore; una nuova viabilità che tenga in considerazione il tracciato del Filobus e i suoi accessi preferenziali al parcheggio scambiatore e al deposito mezzi; il collegamento stradale con la futura caserma dei Vigili del Fuoco, che sarà costruita negli spazi vicini alla motorizzazione. Infine, la Variante della Statale 12, che porterà alla realizzazione dello svincolo sulla strada dell’Alpo. Un piano articolato su più step di intervento che migliorerà la viabilità di Verona Sud, velocizzando gli spostamenti dei cittadini da e per la città».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento