Bus turistici a Verona, Valdegamberi: «Tariffe inferiori per chi viene dal lago»

Il consigliere regionale: «I pullman che provengono dai comuni del lago devono pagare un pedaggio di 155 euro in alta stagione e 100 euro in bassa stagione. Se provengono del lago, la spesa scende a soli 40 euro»

Foto di repertorio

Perché i pullman dei turisti che alloggiano negli alberghi della provincia che non siano quelli del lago devono pagare un pedaggio d'ingresso in città di Verona quasi quattro volte superiore?

Il quesito è stato posto dal consigliere regionale veronese Stefano Valdegamberi al Comune di Verona. Valdegamberi denuncia una disparità di trattamento nel settore turistico. «I pullman che da Caldiero, Bosco Chiesanuova, San Giovanni Lupatoto, Soave, Legnago o da altri comuni che non siano quelli del lago che raggiungono la città di Verona devono pagare un pedaggio di 155 euro in alta stagione e 100 euro in bassa stagione. Se lo stesso pullman turistico proviene da un comune del lago le cose cambiano. La spesa inspiegabilmente scende a soli 40 euro, estate e inverno». E lo stesso consigliere riferisce anche di un caso limite per ribadire ancor di più il concetto. «Un circolo di anziani che organizza di andare al teatro a Verona, partendo da Bovolone, si trova a pagare 310 euro se lo spettacolo finisce dopo la mezzanotte, spendendo più per il parcheggio che per il viaggio».

Il problema è stato posto al consigliere regionale da albergatori e cittadini e Valdegamberi chiede al Comune di Verona di rimuovere queste differenze tra i pedaggi per i parcheggi dei bus turistici, in vigore nel capoluogo da dieci anni. Differenze che però sono diventate più difficili da sopportare con l'aumento delle tariffe entrato in vigore lo scorso 1 settembre.
«Mi auguro che l'amministrazione di Verona addotti pesi e misure uguali per tutti e non siano gli alberghi e i cittadini dei comuni con minor affluenza turistica a dover pagare di più di quelli maggiormente fortunati - ha concluso Valdegamberi - L'attuale sistema di tasse per gli autobus a Verona è iniquo e disincentiva la decongestione dei turisti dalle mete classiche del territorio».

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

  • Crisi (congelata) di governo, Tosi: «Salvini è una trottola impazzita, fa solo propaganda»

Torna su
VeronaSera è in caricamento