Attive da oltre 40 anni o pregiate: premiate altre 47 botteghe storiche

La cerimonia si è tenuta a Palazzo Barbieri, a Verona, con il sindaco Sboarina a consegnare le targhe di riconoscimento: «Attività che attraversano generazioni, per una ricchezza culturale e valoriale che nessun centro commerciale può eguagliare»

C’è il barbiere di una volta, dove andavano i nostri nonni, ma anche la gastronomia con prodotti fatti in casa, il ferramenta di quartiere e la farmacia che si tramanda da quattro generazioni.
Sono le botteghe storiche della città, che vengono premiate dal Comune perché attive da più di 40 anni o per particolari elementi di pregio.
Giovedì mattina, sono state ben 47 le nuove botteghe che hanno ricevuto una targa di riconoscimento, aggiungendosi alle 173 ancora attive, premiate negli ultimi anni, per un totale di 220 le botteghe storiche presenti sul tutto il territorio comunale.

Giancarlo_Padovani_Farmacia-2

A consegnare il premio, il sindaco Federico Sboarina insieme all’assessore alle Attività produttive Francesca Toffali. Presenti anche i presidenti delle Circoscrizioni 1ª Giuliano Occhipinti, 2ª Elisa Dalle Pezze, 5ª Raimondo Dilara, 6ª Rita Andriani e 7ª Marco Falavigna.

«Una cerimonia a cui tengo molto – ha detto il Sindaco -, perché mi premette di ringraziare personalmente i piccoli commercianti e titolari di quei negozi del centro e non solo, che hanno contribuito allo sviluppo e alla ricchezza della nostra comunità. Attività che attraversano generazioni, per una ricchezza culturale e valoriale che nessun centro commerciale può eguagliare».

Il progetto “Botteghe storiche” è stato avviato dall’Amministrazione comunale nel 2001, con l’intento di premiare e sostenere gli esercizi commerciali, oltre a quelli della ristorazione e alle imprese artigiane, da sempre presenti nel centro storico della città. Dal 2011 la possibilità di acquisire il riconoscimento è stata estesa anche alle attività che, ubicate nel resto del territorio cittadino, costituiscono una testimonianza della cultura e della tradizione imprenditoriale locale.

Nadali_Antonio_di_Stilart-2

Si tratta di un ringraziamento simbolico per tanti anni di lavoro al servizio della cittadinanza, oltre che un invito a sentirsi orgogliosi delle proprie tradizioni, ma con risvolti anche concreti, dal momento che a tali imprese vengono concesse alcune agevolazioni.
Tra gli obiettivi del progetto, anche il contrasto del fenomeno, purtroppo sempre più diffuso, in particolare nel Centro storico, della chiusura delle attività commerciali di antica data.

Delle 220 Botteghe storiche attive, sono 175 quelle premiate per anzianità, 29 le Botteghe riconosciute per gli elementi di pregio, mentre entrambi i titoli sono stati assegnati a 16 imprese.

Elenco botteghe storiche 2018

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento