Borgo Milano avrà la sua biblioteca: la "Caprioli" aprirà ai cittadini

L’attuale biblioteca scolastica presente alle scuole medie Fedeli, in via Fratelli Rosselli, amplia il servizio diventando centro di lettura aperto a tutti i cittadini a partire dal mese di settembre

Un momento della visita alla bibilioteca Davide Caprioli

Borgo Milano avrà la sua biblioteca di quartiere. L’attuale biblioteca scolastica presente alle scuole medie Fedeli, in via Fratelli Rosselli, amplia infatti il servizio diventando centro di lettura aperto a tutti i cittadini. Di fatto, il sistema bibliotecario comunale si arricchisce di un nuovo punto di erogazione, portando così a tredici le sedi presenti in città.

Il nuovo servizio pubblico sarà attivo da settembre, tutti i pomeriggi e il sabato mattina, mantenendo invariata la fascia oraria mattutina a disposizione della scuola.

Un progetto, quello di dotare Borgo Milano di una biblioteca pubblica, iniziato più di un decennio fa, ma arrivato a buon fine solo ora, con l’accordo tra l’Amministrazione e l’Istituto Comprensivo “Stadio-Borgo Milano”, che hanno deciso di mettere insieme le rispettive risorse per offrire alla popolazione del quartiere un servizio bibliotecario moderno ed efficiente.

Più libri per tutti, quindi, sia per gli studenti che per i cittadini, ma anche un salto di qualità nella gestione del servizio, con l’acquisto e la catalogazione dei libri e la presenza di un bibliotecario esperto in grado di dare tutta la consulenza necessaria.

La nuova biblioteca di quartiere manterrà l’intitolazione dedicata alla memoria di Davide Caprioli, il giovane veronese che nel 1980 perse la vita nella strage di Bologna. Caprioli fu studente proprio della scuola media che ospita la biblioteca.

Ad oggi, lo spazio libri è aperto al mattino per le esigenze della scuola, e un paio di pomeriggi alla settimana grazie al servizio volontario di alcuni genitori del quartiere. Anche i volumi presenti, circa 5 mila, sono il frutto di donazioni e, in particolare, di una colletta per la raccolta di libri a cui parteciparono i residenti di tutto il quartiere. Correva l’anno 2008. A lanciare l’iniziativa fu l’allora preside della scuola Renato Parisi con il presidente della 3ª Circoscrizione Luca Zanotto, decisi a dotare anche la zona di Borgo Milano di un luogo d’incontro dove leggere, studiare e prendere libri in prestito.

Martedì mattina erano presenti entrambi, negli spazi di via Fratelli Rosselli, insieme all’assessore alla Cultura Francesca Briani e al dirigente del Sistema bibliotecario comunale Alberto Raise. Presenti anche Maria Cristina Caprioli, sorella di Davide, e alcune volontarie.

«Dopo l’estate questi scaffali saranno arricchiti di nuovi testi, libri forniti dal sistema bibliotecario del Comune che gestisce gli altri 12 punti di lettura presenti sul territorio – ha detto l’assessore Briani -. Borgo Milano è senza dubbio una delle zone più popolose di Verona, era doveroso sopperire a questa mancanza, visto anche l’alto gradimento che le biblioteche comunali registrano in ciascun quartiere. Ci tengo a sottolineare che il nuovo servizio resterà intitolato a Davide Caprioli, non solo perché il giovane veronese aveva studiato proprio in questa scuola, ma anche per tenere vivo il suo ricordo a cominciare dai giovani».

«Sono davvero orgoglioso di questo risultato – ha aggiunto l’assessore ai Lavori pubblici Luca Zanotto -, un traguardo atteso da tempo, visto che questo era l’unico quartiere senza un spazio bibliotecario pubblico. Ricordo bene quando si decise di aprire la biblioteca scolastica, un luogo per contribuire alla crescita dei ragazzi. Un servizio portato avanti da cittadini volontari, che ringrazio per l’insostituibile supporto. Durante l’estate saranno effettuati minimi interventi necessari per distinguere l’accesso alla scuola da quello del pubblico, dopodiché la nuova biblioteca potrà entrare in funzione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da settembre l’orario di apertura consentirà quindi la doppia utenza. Le mattine da lunedì a venerdì la biblioteca sarà riservata alla scuola; nei pomeriggi da martedì a venerdì (14.30-18) e il sabato mattina (9-13), sarà invece aperta alla popolazione per un totale di 20 ore settimanali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in Transpolesana nella notte: un uomo trovato morto dopo malore alla guida

  • Dolore a Pressana e Cologna per la morte di Arianna Fin, madre di due bimbe

  • Zoppicando attira l'attenzione dei carabinieri, aveva 19 dosi di eroina negli slip

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Auto a fuoco nella notte a Verona: trovato cadavere carbonizzato al suo interno

  • Coronavirus: il Veneto registra sette nuovi casi positivi in 24 ore, due sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento