Papà del Gnoco, le polemiche politiche mettono a rischio le elezioni

Sarà convocato d'urgenza il Senato di Papà del Gnoco e l'elezioni del 10 febbraio tra i due aspiranti potrebbero saltare se proseguirà la strumentalizzazione

Papà del Gnoco (Foto di repertorio)

La convocazione urgente del Senato di Papà del Gnoco per domenica prossima, 3 febbraio, insieme ai due candidati, e la minaccia di ritenere nulle le elezioni del 10 febbraio e di decidere in conclave chi dovrà indossare la maschera più importante nella prossima edizione del Carnevale di Verona. Questi sono i provvedimenti presi dal direttivo del Bacanal del Gnoco dopo le polemiche sulla strumentalizzazione politica che l'elezione del Papà del Gnoco ha avuto. Il Bacanal del Gnoco, insieme ai candidati Sebastiano Ridolfi, alias Fox, e Francesco Gambale, alias Franz, vuole tenere fuori la politica da questa tradizione popolare ed è pronto anche a prendere provvedimenti estremi se ci saranno delle interferenze.

Le polemiche sono sorte attorno ad uno degli aspiranti Papà del Gnoco, Sebastiano Ridolfi, che non ha mai nascosto il suo attivismo per i diritti lgbt. Per questo, un'associazione di estrema destra veronese, Fortezza Europa, lo ha attaccato ed ha organizzato anche un incontro culturale proprio su Papà del Gnoco, a cui ha partecipato anche il sindaco di Verona Federico Sboarina. Il polverone che si è alzato ha costretto il direttivo del Bacanal del Gnoco ad intervenire. Un intervento commentato con favore dal consigliere regionale veronese Stefano Casali.

Il Carnevale è di tutti e almeno da questa stupenda e storica realtà i politici e la politica dovrebbero starne alla larga e rispettarla - ha scritto Casali - Bene la presa di posizione che potrebbe anche portare all'annullamento o posticipazione del voto per l'elezione del sire del Carnevale veronese, qualora continuasse un'attività di strumentalizzazione politica. Sono sicuro che i due candidati siano in buona fede, mentre ho qualche dubbio che lo stesso si possa dire anche riguardo a chi, con vari atteggiamenti, ha provato a tirare, in questo caso, non la giacchetta, ma la barba bianca degli aspiranti Papa del Gnoco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • Gardaland annuncia la data della riapertura ufficiale: attrazioni all'aperto tutte disponibili

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Fatture false per evadere l'Iva, sequestri per 74 milioni ad azienda veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento