Scarica la nuova autocertificazione valida per gli spostamenti fuori regione

Potrebbe essere l'ultima della serie di autodichiarazioni introdotte dal Governo durante l'emergenza coronavirus. Per chi si muove nei confini regionali non dovrebbe più essere necessaria

Da domani, 18 maggio, l'autocertificazione per gli spostamenti dei cittadini dovrebbe essere necessaria solo per chi dovrà uscire dai confini regionali. I cittadini si potranno muovere liberamente all'interno della proprio regione di dimora senza dover più mostrare alcuna autodichiarazione che descriva il motivo dello spostamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fino al prossimo 3 giugno, però, gli spostamenti tra una regione all'altra sono ancora vietati. Il divieto prevede alcune eccezioni: esigenze lavorative, assoluta urgenza, una situazione di necessità e motivi di salute. Al di fuori di queste quattro motivazioni, non si può uscire dalla regione. E, ovviamente, queste motivazioni devono essere dichiarate ufficialmente in caso di controllo da parte delle forze dell'ordine. Per questo è stato creato un nuovo modulo di autocertificazione che sarà valido da domani. Probabilmente sarà l'ultimo modulo di questa emergenza, o almeno lo sperano tutti. Se la situazione epidemiologica dovesse continuare a migliorare, dal 3 giugno potrà cadere anche l'ultimo limite alla libera circolazione dei cittadini all'interno del territorio nazionale.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento