Maltempo, la situazione migliora ma lo stato di attenzione prosegue

Nessuna grande emergenza, per fortuna, si segnala nel Veronese dove la viabilità è libera, tranne che per un tratto della SP 500 tra Cologna Veneta e Baldaria per un albero caduto sulla strada

Foto di repertorio

Abbiamo registrato qualche disagio ma la situazione è sotto controllo e comunque in fase di miglioramento.

A dirlo è l'assessore alla protezione civile della Regione Veneto Gianpaolo Bottacin, il quale ha assicura che: «Il nostro costante monitoraggio continuerà fino a chiusura delle criticità». Prosegue dunque l'allerta per il maltempo che si sta abbattendo in questi giorni sui territori veneti, provincia di Verona compresa. Prosegue anche se il quadro meteorologico generale è in fase di miglioramento e ciò genera qualche apprensione in più per il rischio valanghe e smottamenti.
«Colgo l'occasione per ringraziare - ha concluso Bottacin - i diversi enti interessati dalle criticità con cui manteniamo costanti contatti e in maniera particolare anche i volontari sempre presenti in caso di necessità».
Dalle 14 di oggi, 5 aprile, dunque continua lo stato di attenzione per criticità idraulica nei seguenti bacini idrografici dell'Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e del Basso Brenta-Bacchiglione. Stato di allerta anche per criticità idrogeologica nel bacino dell'Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone. Permane inoltre lo stato di preallarme per rischio valanghe nelle Dolomiti e di attenzione in tutta la fascia delle Prealpi. Il pericolo di valanghe, nella giornata di oggi è indicato a livello 4, quindi forte, con pericolo di distacchi spontanei lungo i pendii ripidi in tutte le esposizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuna grande emergenza, per fortuna, si segnala nel Veronese dove la viabilità è libera, tranne che per un tratto della SP 500 tra Cologna Veneta e Baldaria per un albero caduto sulla strada. Sul posto anche i vigili del fuoco che sono dovuti intervenire anche al sottopassaggio di Sant'Ambrogio di Valpolicella che si era riempito con trenta centimetri d'acqua e una madre, in auto con suo figlio piccolo, era rimasta bloccata e nel panico. La donna e il bambino sono stati portati in salvo dai pompieri, i quali sono stati impegnati anche nel taglio di qualche ramo danneggiato dal vento e dalla pioggia in diverse zone della provincia e per qualche cavo dell'alta tensione che sfiammava. E potrebbe essere legato al maltempo anche il crollo del tetto di un fienile avvenuto ad Oppeano nella tarda mattinata di oggi. Parte del materiale crollato è finito in strada, la quale è stata poi liberata. Nessuno è rimasto ferito.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partire da Verona: le info utili per come raggiungere l'aeroporto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Focolaio di Covid-19 a Verona: marito ricoverato e famiglia messa in quarantena

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • 'Ndrangheta in provincia di Verona dai primi anni '80: l'operazione scattata all'alba

Torna su
VeronaSera è in caricamento