Aspettando La Corsa più Bella del Mondo: 63 splendide auto storiche al via

La quarta edizione di questo "antipasto" della Mille Miglia avrà luogo domenica 13 maggio con partenza da piazza San Zeno e numeri raddoppiato rispetto allo scorso anno

Fonte immagini: TIME FOTO

È stata presentata nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri la gara di regolarità classica per auto d'epoca “Aspettando La Corsa più Bella del Mondo” organizzata dall'Automobile Club Verona con la collaborazione del Comune di Verona e di ACI Verona Sport e il supporto di Banca Mediolanum, Concessionaria F.lli Girelli di Sona e Campi Antincendi.
Alla conferenza erano presenti l'Assessore allo Sport e Tempo Libero del Comune di Verona Filippo Rando, il Direttore dell'Automobile Club Verona Riccardo Cuomo, il Direttore di Gara Alberto Riva, Giordano Mozzi vincitore della Mille Miglia 2011 su una Aston Martin Le Mans del 1933 e dell'edizione 2014 con una Lancia Lambda Casaro del 1928 e Silvia Nicolis, titolare del Museo Nicolis di Villafranca.

Da SX - Alberto Riva, Amedeo Portacci, Eddy Campanella, Filippo Rando, Riccardo Cuomo, Silvia Nicolis, Giordano Mozzi.-2

La quarta edizione di Aspettando la Corsa più Bella del Mondo, partirà con un bel successo di iscritti, 63 stupende vetture partecipanti che domenica 13 maggio saranno protagoniste di un evento che potrebbe definirsi “antipasto” alla Mille Miglia 2018. I numeri sono raddoppiati rispetto all'edizione dello scorso anno, a fronte di un impegno organizzativo supportato anche dalle partecipate del Comune di Verona AGSM, AMIA, ATV e patrocinato da Camera di Commercio, Serit, Consorzio ZAI e Consorzio Verona 2.

A contribuire al successo anche l'importante collaborazione di esperti regolaristi nel disegno del percorso guidati da Giordano Mozzi, che oltre ad aver vinto la Mille Miglia per due edizioni, è giunto due volte secondo e due terzo negli ultimi sette anni.

La gara sarà suddivisa in due categorie più un Tributo Ferrari che aprirà l'evento. Le due categorie comprenderanno da una parte le vetture in età da Mille Miglia (1927-1957) che concorreranno al Trofeo Nicolis, mentre il Memorial Cabianca vedrà al via le vetture dell'epoca 1958-1981.

Grande risposta internazionale dell'evento, dato che fra le 42 vetture del Trofeo Nicolis saranno al via ben 22 equipaggi stranieri in preparazione alla Freccia Rossa, provenienti da ogni angolo del mondo: Stati Uniti, Giappone, Argentina, Francia e Germania. Tra questo nutrito plotone si scorgono nomi importanti che hanno già scritto il loro nome nell'Albo d'Oro della Mille Miglia come Tonconogy-Tonconogy su una straordinaria Alfa Romeo 6C GS Zagato del 1933, primi alla Mille Miglia 2013 e 2015.

BOZZA ORDINE PARTENZA-2

Il valore di questa quarta edizione di “Aspettando la Corsa più Bella del Mondo” si conta però soprattutto nella qualità delle vetture al via. Per citarne alcune, la stupenda Delahaye 1355 di Vincent Turneur datata 1937 nell'accattivante livrea azzurra, alla Osca MT4 (1946) dei giapponesi Takigawa-Takigawa. Presente anche una OM 665 Superba SSMM (1929) guidata da Miatto-Falanga, e una rara Bugatti T40 (1927) portata a Verona da Gessler-Gessler. Ben rappresentati anche i marchi italiani con molte Alfa Romeo, Lancia e Fiat e una bella selezione di Jaguar.

Fra gli equipaggi italiani in gara anche il Presidente dell'Automobile Club Verona Adriano Baso con una Delage D6-70 del 1937 e due equipaggi Top Driver, ovvero i più forti sui pressostati secondo le classificazioni ACI Sport, Scapolo-Scapolo (Fiat 508C del 1937) e Nobis-Mambrini (Fiat 514S del 1930).

18 le vetture al via nel Memorial Cabianca, che concorreranno sullo stesso percorso ma genereranno una seconda classifica. Tra i partecipanti a questa manifestazione tanti esperti del pressostato, con ben cinque equipaggi Top Driver: Dalleolle-Magnani (Alfa Romeo Giulia Spider del 1963), Baldissera-Covaz (Leyland Innocenti Mini Cooper 1300 del 1973), Cecchi-Graziani (Innoventi Mini Cooper MK1 del 1966), Bacci-Bacci (Alfa Romeo Giulia TI Super del 1964) e Riviezzo-Vincenzi (Innoventi Mini Cooper ML3 del 1972).

Il percorso vedrà la partenza da San Zeno, Piazza Corrubbio alle 10:30 e i concorrenti affronteranno i primi rilevamenti al centesimo di secondo su un tracciato che punterà verso la Valpolicella, per la pausa di metà giornata nella stupenda Villa della Torre a Fumane ospiti della Famiglia Allegrini. Nel pomeriggio il percorso proseguirà in direzione Custoza, con arrivo previsto al Museo Nicolis alle 16:30 per la cerimonia di premiazione.

2018_PERCORSO-2

Importanti i premi che saranno messi in palio tra i concorrenti oltre a quelli d'onore, tra cui due soggiorni a Villa della Torre, che saranno sorteggiati tra i partecipanti, vino DOC veronese, prodotti griffati Mille Miglia e accessi al Parco Termale di Aquardens.

Riccardo Cuomo, Direttore Automobile Club Verona, ha dichiarato: “Porto i saluti del Presidente Adriano Baso che non ha potuto essere presente questa mattina in conferenza stampa ma sarà al via di Aspettando la Corsa più Bella del Mondo con una stupenda vettura. Ringrazio i partners che ci hanno sostenuto per questa quarta edizione, sono tanti e ciascuno di loro ha contribuito fattivamente per la riuscita di questo evento. Grazie all'impegno di tutto lo staff e in particolare a quello di Giordano Mozzi, la manifestazione ha ampliato i suoi orizzonti incrementando esponenzialmente non solo i partecipanti ma anche gli equipaggi stranieri. L'evento sta assumendo un respiro sempre più internazionale e questa è anche un'importante occasione di visibilità per Verona e le eccellenze del territorio”.

_IME9290-2

“Questa edizione si disputerà su un percorso molto suggestivo paesaggisticamente e tecnico dal punto di vista dei rilevamenti cronometrici - ha detto il Direttore di Gara Alberto Riva -. Credo che offrire agli equipaggi la partenza da Piazza Corrubbio, il pranzo a Villa della Torre e un passaggio a Borghetto sul Mincio nel pomeriggio sia un trittico di eccellenze davvero importante per aiutarci a promuovere questa manifestazione all'estero. Ci saranno davvero auto di grande pregio, quindi invito grandi e piccoli a seguire la manifestazione per passare qualche ora come se gli orologi si fossero fermati agli anni Trenta”.

Giordano Mozzi, del Comitato Organizzatore, ha poi aggiunto: “Ho appoggiato e creduto in questa manifestazione sin dall'inizio. Chi mi conosce sa che non mi accontento mai, quindi sono molto contento di questo numero di iscritti ma dico che l'evento ha le potenzialità per fare meglio e continuare a crescere. Aspettando la Corsa più Bella del Mondo si corre in un weekend molto intenso per chi possiede vetture di questo tipo, ci sono molte manifestazioni simili ma la nostra è quella che ha avuto l'incremento maggiore dallo scorso anno a questo. Siamo sulla buona strada”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Manifesto 70x100cm_ Aspettando MM-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Dramma in Transpolesana nella notte: un uomo trovato morto dopo malore alla guida

  • Dolore a Pressana e Cologna per la morte di Arianna Fin, madre di due bimbe

  • Zoppicando attira l'attenzione dei carabinieri, aveva 19 dosi di eroina negli slip

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento