Partiti i lavori di asfaltatura in via IV Novembre. "Saranno velocissimi"

L'assessore Marco Padovani ha fatto un sopralluogo e ha dichiarato: "Si tratta di un intervento risolutivo, destinato a durare almeno dieci anni, il doppio rispetto al passato"

Sarà concluso già domani, 20 luglio, il primo tratto di via IV Novembre interessato dai lavori di riqualificazione e asfaltatura che interessano tutta la via. Si procede a martello battente, con una forza lavoro importante, per completare l'intervento entro la settimana prossima e restituire ai cittadini una strada completamente nuova e più sicura. Costo dell'opera circa 120 mila euro.

La presenza di un cantiere comporta sempre qualche disagio - ha affermato l'assessore alle strade Marco Padovani durante un sopralluogo per l'avvio dell’opera - ma questi lavori erano attesi da anni e richiesti dagli stessi residenti. Si tratta di un intervento risolutivo, che utilizza materiali e macchinari innovativi, destinato a durare almeno dieci anni, il doppio rispetto al passato. Via IV Novembre è una delle arterie più trafficate del quartiere di Borgo Trento, sia dai cittadini che dai turisti e da chi arriva da furori città, vista la vicinanza con il centro e la presenza di negozi e locali. Era doveroso renderla decorosa ma soprattutto sicura, a tutela di chi la percorre in auto e in bicicletta. Cerchiamo di contenere i disagi con cantieri velocissimi, come quello avviato ieri sulla Tangenziale Nord e pressochè terminato. Laddove si verificano delle urgenze e le strade lo consentono, è possibile anche intervenire durante la notte, ma è una modalità di lavoro con costi del 30-40 per cento in più, risorse importanti che preferiamo mantenere in circolo per effettuare il maggior numero di asfaltature.

Nello specifico, i lavori riguardano la posa di una speciale guaina sotto la strato bituminoso. La guaina ferma le infiltrazioni di acqua, così il fondo stradale rimane forte e rigido, duplicando la durata del manto in superficie. Sulla guaina viene steso un conglomerato bituminoso chiamato "binder", per procedere poi con l'asfaltatura definitiva. Una tecnica già sperimentata nelle scorse settimane su via Mameli e che sarà utilizzata sulle arterie più trafficate. Tra queste, sicuramente Corso Porta Nuova, il cui cantiere per il rifacimento completo del manto stradale partirà martedì 24 luglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

sopralluogo_4_novembre-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento