Apre a Verona la gelateria del franchising sociale per ragazzi disagiati "È buono" 

Ass. Bertacco: "Un’iniziativa che accompagna ragazzi disagiati nel mondo del lavoro, ne promuove il percorso di inserimento sociale e contribuisce ad accrescere la loro autostima"

Un momento dall'inaugurazione della gelateria "È buono"

Dopo Genova e Bologna, ha aperto anche a Verona "È buono - un gelato tanti sorrisi", il primo franchising sociale in Italia, nato per creare opportunità di formazione e lavoro per ragazzi disagiati. All’inaugurazione, avvenuta oggi nel negozio in via Fontanelle Santo Stefano, vicino a Ponte Pietra, ha partecipato l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco. Ad accoglierlo, i cinque ragazzi che gestiscono la gelateria, di età compresa tra i 20 e 35 anni, quasi tutti provenienti da comunità per minori e case famiglia.

A Verona il franchising sociale è realizzato dall’associazione Agevolando, presente sul territorio con progetti per minori in uscita da percorsi di tutela, insieme alla Cooperativa èBuono, con il contributo della Fondazione San Zeno e la donazione di un privato.  "È buono - un gelato tanti sorrisi", è un progetto di start up imprenditoriale per la formazione e l’inserimento lavorativo di ragazzi in uscita da percorsi di aiuto, a causa di assenza o inadeguatezza genitoriale che, raggiunta la maggiore età, sono fuori a rischio deviazione e marginalità. 

Tra le caratteristiche della gelateria artigianale, l’utilizzo di materie prime da una filiera sociale etica e di qualità, l’avviamento lavorativo di giovani apprendisti, ma anche la presenza di ragazzi già formatisi nel settore gastronomico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un’iniziativa che accompagna ragazzi disagiati nel mondo del lavoro, ne promuove il percorso di inserimento sociale e contribuisce positivamente ad accrescer la loro sicurezza e autostima», ha detto l’assessore Bertacco. Presenti all’inaugurazione, il presidente dell’associazione Agevolando e direttore della Coop èBuono Federico Zullo, Federica Dindo per Fondazione San Zeno e Silvio Masin della Casa san Benedetto Istituto Don Calabria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento