Kidsuniversity apre le porte dei laboratori dell'ateneo alle scolaresche

Lunedì 16 settembre, nei vari dipartimenti dell'Università di Verona, si terranno gli appuntamenti dedicati ai più giovani, per stimolare la loro "sete" di conoscenza

Kidsuniversity - Immagine d'archivio

Al via lunedì 16 settembre gli appuntamenti con i laboratori nelle aule universitarie e nelle sedi dei partner. Le attività organizzate per le scolaresche sono tenute da docenti e ricercatori e dai partner coinvolti nell’evento. I laboratori in ateneo saranno suddivisi in due turni, dalle 8.45 alle 10.15 e dalle 10.45 alle 12.15.

Al dipartimento di Informatica di Cà Vignal 2, Strada Le Grazie 15, nell’aula M, si terrà il laboratorio “Per fare tutto ci vuole un dato…”. Filoconduttore dell’incontro, tenuto da Barbara Oliboni, docente di Sistemi informativi, saranno i dati e il loro utilizzo nelle attività informatiche. “Un tuffo nel passato al museo dell’informatica” è invece il titolo del workshop di Marco Cristanini, curatore del museo dell’Informatica a Cà Vignal 2. Il laboratorio consiste in una sintesi dell’evoluzione tecnologica partendo dalla dimostrazione d’utilizzo di alcuni computer ancora funzionanti, tra cui il Commodore 64.

Al polo Santa Marta di via Cantarane 24, nell’aula 4 del dipartimento di Economia aziendale, Vania Vigolo, docente di Principi di marketing internazionale, coordinerà il laboratorio “Il giro del mondo in dieci colazioni. Il marketing internazionale attraverso i prodotti della colazione”, che si propone di offrire alcuni spunti sulle attività di marketing nel settore dei prodotti da prima colazione in diversi Paesi del mondo. Nell’aula Sms.1, invece, nel laboratorio “Le bugie del marketing”, Marta Ugolini, docente di Principi di marketing turistico, spiegherà come usare la conoscenza scientifica dei meccanismi di persuasione per difenderci e diventare consumatori e cittadini consapevoli. In contemporanea, nell’aula Tantini del dipartimento di Scienze giuridiche di via Montanari 9, avrà luogo “L’idea di confine. Tra città e diritto”. Tommaso dalla Massara, docente di Istituzioni di diritto romano, Fondamenti del diritto privato europeo e Fondamenti e modelli nel diritto della vendita, e Marta Beghini, assegnista di ricerca e Isabella Zambotto, cultrice della materia, spiegheranno ad alunni e insegnanti il legame tra il mito della fondazione di Roma e l’idea di diritto che ebbe origine da tale città, grazie ad un’analisi storico-linguistica.

L’albero delle lingue della nostra classe” è il nome del laboratorio tenuto da Alessandra Zangrandi, ricercatrice di Linguistica italiana, Susana Benavente e Paola Celentin, del laboratorio di intercomprensione fra le lingue romanze del Centro Linguistico di ateneo. L’incontro, che si terrà nell’aula 1.5 del dipartimento di Culture e civiltà del polo Zanotto, viale dell’Università 4, permetterà ai partecipanti di scoprire la complessità e la varietà di lingue e competenze linguistiche presenti nella classe. Nell’aula T.4 del dipartimento di Lingue e letterature straniere, invece, Silvia Domenica Zollo, ricercatrice di Lingua francese, terrà “Dicolab: lessicografi per un giorno”. Il laboratorio intende avvicinare gli alunni della scuola secondaria di primo grado, insieme ai loro insegnanti, alla lingua e alla cultura francese e francofona attraverso l’uso dei dizionari.

Nell’aula 5 della piastra Odontoiatrica del Policlinico di Borgo Roma del dipartimento di Diagnostica e Sanità Pubblica, Annarita Mazzariol, docente di Microbiologia e Microbiologia clinica, insieme ad Anna Bertoncelli e Ilaria Unali, dottorande in Scienze applicate della vita e della salute, coordineranno il “Super starnuto: come si diffondo le infezioni”. Bambini e bambine impareranno come una scarsa igiene delle mani possa portare alla diffusione di microbi e malattie.

Sara Moggi, docente di Accounting e Membro della Commissione Sostenibilità di Ateneo, terrà, invece, il workshop “I cambiamenti climatici: conoscenza, mitigazione e adattamento”. Al dipartimento di Economia aziendale, nell’aula 8 del polo Santa Marta, si cercherà di comprendere i cambiamenti climatici e come l’inquinamento possa essere ridotto.
In programma per lunedì 16 anche i laboratori ed eventi organizzati e condotti dai partner. L’Istituto nazionale di statistica e Comune di Verona uniranno il mondo della fantasia e quello dei numeri, con il laboratorio “Conosciamo tre sorelle: moda, media e mediana!”, che si terrà nella Biblioteca civica di via Cappello 27. Al Gardaland Sea Life di via Derna 4 a Castelnuovo del Garda, invece, si scoprirà la storia dei fossili e il loro significato attuale in geologia. Saranno due i turni del laboratorio “Tra fossili e realtà: l’evoluzione sulle tracce del passato”, dalle 10 alle 11 e dalle 11 alle 12.

Previsto per lunedì 16 anche il Family Lab “Nel cuore dell’informazione”, organizzato dal quotidiano l’Arena, nella sede del Corso Porta Nuova 67. Dalle 16.30 alle 18, genitori e figli potranno scoprire il “dietro le quinte” del lavoro di un giornale locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vivevano alle spalle della coppia e facevano prostituire la donna: arrestati

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Torna su
VeronaSera è in caricamento